Gek60 - il Tam Tam Della Rete
Crea sito
  • Guai per Antonio Ingroia a capo della società informatica della Regione Sicilia, crediti non pagati per oltre 80 milioni
  • Africano armato di machete semina il panico. Comandante dei carabinieri rimane ferito
  • Bertinotti pentito, sconfessa il comunismo: meglio il liberismo
  • Il sindaco di Locri, in Calabria scrive a Gesù Cristo: 100 assenteisti su 125 “Falli lavorare”
  • Berlusconi finisce di nuovo in tribunale, due processi per diffamazione ai danni di Antonio Di Pietro
  • Altri mille giorni di bla bla bla. Renzi – in pieno delirio di ‘annuncite’ – presenta l’ennesimo libro dei sogni, tutto fumo e niente arrosto
  • Giulia Latorre, la figlia del marò attacca i politici: ‘Italia di merda’
  • La mappa dell’Islam, 800 luoghi di culto “made in Italy“
  • L’analisi di Maurizio Gasparri. (Terrorismo) Attenti a far finta di niente
  • Il Trota (Renzo Bossi) ha fatto scuola. 900 dottori con la laurea presa in dieci giorni
  • Umma umma. Elezioni provinciali a Taranto, il Pd sostiene candidato di Forza Italia
  • Il Tribunale del Riesame di Messina contro Genovese (Pd): «Spregiudicato e incline a delinquere, torni in carcere»
  • Gufo in famiglia Renzi, il cugino .. “Le sue riforme? Puttanate”
  • Kyenge: mettere al bando la Lega Nord per legge. E’ un partito razzista
  • La brutta fine del Movimento dei Forconi, dalla guerra alle tasse al carcere alla droga
  • «Pubblico registro auto» Lo Stato butta via 160 milioni
  • Le ultime di Renzi. Via alle ristrutturazioni interne solo con una comunicazione al Comune
  • 980 dipendenti Alitalia finiranno in mobilità a 6mila euro al mese per 5 anni (senza lavorare)
  • Il capo di Cosa nostra Totò Riina: “Berlusconi ci pagava 250 milioni ogni sei mesi
  • Arriva Napolitano in visita a Mestre e spariscono i “barboni“ dalle strade
SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK - IL MARCIO DELLA CASTA
Guai per Antonio Ingroia a capo della società informatica della Regione Sicilia, crediti non pagati per oltre 80 milioni

Guai per Antonio Ingroia a capo della società informatica della Regione Sicilia, crediti non pagati per oltre 80 milioni

A meno di un anno dall’insediamento come amministratore di Sicilia e-Servizi, la società informatica della Regione, Antonio Ingroia rischia di doverla chiudere. A causa di una richiesta di 88 milioni di euro da parte dell’ex socio privato (Sicilia e-Servizi Venture, controllata dalla Engineering Spa) per crediti non pagati. Sicilia e-Servizi Venture all’inizio di agosto aveva […]

Africano armato di machete semina il panico. Comandante dei carabinieri rimane ferito

Africano armato di machete semina il panico. Comandante dei carabinieri rimane ferito

Un caso che ricorda quello di Adam Kabobo, il ghanese che l’11 maggio 2013 uccise tre passanti a Milano a colpi di piccone. Tra le 19,30 e le 21 di ieri sera 1 settembre, a Jesi si è scatenato il panico quando un giovane pluripregiudicato di 26 anni e di nazionalità africana, armato con due […]

Bertinotti pentito, sconfessa il comunismo: meglio il liberismo

Bertinotti pentito, sconfessa il comunismo: meglio il liberismo

Bertinotti si è pentito. Sembrerebbe incredibile, eppure lui, simbolo del comunismo, in quell’ideologia non crede più. Anzi. In un lungo discorso, infatti, l’ex leader di Rifondazione Comunista ha letteralmente sconfessato il comunismo, sostenendo che è stato “sconfitto dalla falsificazione della sua tesi e da un cambiamento della scena del mondo che possiamo chiamare globalizzazione e […]

Il sindaco di Locri, in Calabria scrive a Gesù Cristo: 100 assenteisti su 125 “Falli lavorare”

Il sindaco di Locri, in Calabria scrive a Gesù Cristo: 100 assenteisti su 125 “Falli lavorare”

“Divinissimo Signore Gesù Cristo, mi rivolgo a Te, in ultima istanza, non sapendo a chi altro rivolgermi.” Inizia così la lettera scritta da Giovanni Calabrese, sindaco di Locri, in Calabria. Una missiva provocatoria, indirizzata al figlio di Dio, in cui il primo cittadino chiede aiuto per risolvere il problema dell’assenteismo nel suo Comune: su 125 […]

Berlusconi finisce di nuovo in tribunale, due processi per diffamazione ai danni di Antonio Di Pietro

Berlusconi finisce di nuovo in tribunale, due processi per diffamazione ai danni di Antonio Di Pietro

La Corte Costituzionale ha infatti annullato la delibera con cui la Camera dei Deputati aveva, in passato, concesso lo scudo dell’insindacabilità di giudizio nei suoi confronti, così che l’ex Cavaliere si trova costretto, adesso, ad affrontare ben due processi per diffamazione ai danni del “rivale” Antonio Di Pietro. Il tutto trae origine da alcune dichiarazioni […]

Altri mille giorni di bla bla bla. Renzi – in pieno delirio di ‘annuncite’ – presenta l’ennesimo libro dei sogni, tutto fumo e niente arrosto

Altri mille giorni di bla bla bla. Renzi – in pieno delirio di ‘annuncite’ – presenta l’ennesimo libro dei sogni, tutto fumo e niente arrosto

La verità l’ha detta lo stesso Matteo Renzi alla fine della nuova, ennesima conferenza stampa per annunciare qualcosa che non c’è: “Magari ci diranno che siamo un po’ arroganti…”. Dopo i salva Italia ,gli sblocca Italia, l’Italia che cambia verso, ecc, oggi Renzi – con il solito contorno del fido Graziano Delrio e della ministra […]

Giulia Latorre, la figlia del marò attacca i politici: ‘Italia di merda’

Giulia Latorre, la figlia del marò attacca i politici: ‘Italia di merda’

Massimiliano Latorre, il fuciliere di Marina da oltre due anni bloccato in India insieme a Salvatore Girone, è stato colpito da un attacco ischemico e ricoverato in un ospedale di New Delhi per accertamenti, Dall’India arrivabo notizie più tranquillizzanti: si sarebbe trattato di un attacco ischemico transitorio da cui si sarebbe però ora ripreso, anche […]

La mappa dell’Islam, 800 luoghi di culto “made in Italy“

La mappa dell’Islam, 800 luoghi di culto “made in Italy“

Oltre ottocento luoghi di culto sparsi in tutta Italia, da nord a sud, isole comprese, la maggior parte definiti impropriamente moschee. Una diffusione capillare che si estende per tutto il territorio nazionale, ma che quasi sempre utilizza strutture in cui mancano i requisiti minimi essenziali per essere riconoscibili come posti in cui si prega. A […]